Il progetto costituisce un innovativo sistema di contenitore-irrigatore che risolve le difficoltà che si incontrano nel provvedere all’annaffiatura delle piante in vaso. I contenitori-irrigatori IRRIPOT, escluso il modello da tavolo per le piccole piante, sono tutti predisposti per il dispositivo di irrigazione GoStopWater e collegati da un tubicino ad una tank da 12lt. costituiscono il primo micro impianto di irrigazione a goccia che non necessita di temporizzatore.

Nella prima fase di lancio si prevede una offerta in kit di 3 contenitori + tank da 12lt, successivamente si procederà con la singola vendita, lasciando all’ acquirente il dimensionamento del proprio impianto, tenendo conto che una tank di 12lt può alimentare fino a 6 contenitori IRRIPOT di media volumetria. Naturalmente per esigenze limite di condizioni termo-igrometriche estive e se si volesse aumentare l’autonomia idrica dell’impianto si potranno accoppiare 2 tank da 12l

Il sistema non si sostituisce all’amatore ma lo aiuta in quelle che sono le difficoltà tipiche della coltivazione in vaso.

IRRIPOT GoStopWater CONSENTE:

1)  di sollevare l’operatore dal determinare frequenza e quantità d’acqua da somministrare alla pianta, difficoltà che costituisce la maggior criticità nella manutenzione e coltivazione delle piante in vaso.

2)  di liberare l’amatore dall’assillo del frequente fabbisogno idrico estivo e di porre fine alla criticità della sua assenza nel periodo vacanze.

3)  di semplificare la fertilizzazione delle piante. la riserva d’acqua fonte idrica del sistema Irripot permette infatti di attuare una pratica e essenziale fertirrigazione con il kit BioSusteniumPlan “one for all

4)  di rendere agevole e pratico il rinvaso delle piante.

La struttura innovativa di IRRIPOT permette sia l’eliminazione del classico fondo di drenaggio con materiale inerte e sia un dimezzamento della volumetria del substrato occorrente al rinvaso. Inoltre l’introduzione come substrato di coltura della fibra di cocco nella forma compressa in dischi di Cocorepot, semplifica ulteriormente l’operazione del rinvaso che è spesso soggetta ad errori e presenta una laboriosa attuazione.

INNOVAZIONE DEL PRODOTTO – SERVIZIO 

Il piano d’impresa del progetto IGG prevede :

1) l’adozione di una soluzione tecnica innovativa che ha un vantaggio competitivo  strategicamente sostenuto nel lungo periodo dalle privative industriali derivanti  dalle concessioni dei brevetti nazionali e esteri.

Il contenitore-irrigatore IRRIPOT insieme al dispositivo GoStopWater, sia nella versione meccanica che elettromeccanica con reed, rappresenta, nell’attuale contesto della manutenzione e coltivazione, una nuova tecnica di coltivazione e cura delle piante in vaso con una irrigazione di precisione che non necessita di temporizzatore.

2) ) l’adozione di una soluzione tecnica innovativa, anche in chiave di impatto sociale e ambientale. 

I contenitori IRRIPOT sono dei vasi di qualità superiore a lungo termine e non un “usa e getta“. Il sistema di contenitore-irrigatore si caratterizza per una semplificazione nella manutenzione delle piante e una riduzione dell’impatto ambientale, con un minor consumo di contenitori, fertilizzanti , substrati e piante.

L’ innovazione è eco-sostenibile e permette la massima cura per le piante con il minimo sforzo per il coltivatore.

Il sistema di contenitore–irrigatore Irripot che viene proposto soddisfa un bisogno, elimina un problema e realizza il sogno di ogni coltivatore domestico di non veder più perire le proprie piante a causa di sua inesperienza o scarsa attenzione e cura.

L’ introduzione come substrato di coltura della fibra di cocco, nella pratica forma compressa in dischi Cocorepot, oltre ad agevolare l’operazione del rinvaso, introduce i consumatori domestici alla conduzione idroponica su fibra di cocco della coltivazione delle piante in vaso, con una semplificazione del programma nutrizionale delle stesse, che si attua in fertirrigazione con il kit  BioSusteniumPlant .

Inoltre, l’agevole confezione in sacchetto con manico di Cocorepotsoil contenente 12lt. di terriccio organico “peat free” e 4 dischetti Cocorepot che idratati sviluppano 12lt. di fibra di cocco, in mescita 1:1, forniscono un ottimo substrato (con una struttura stabile e aerata) che consente per chi lo voglia di continuare la coltivazione delle piante anche in conduzione tradizione.

3) l’ampliamento del target di utenza del prodotto-servizio offerto.

L’elemento innovativo del sistema di contenitore-irrigatore Irripot mette al riparo il consumatore dalle difficoltà che la coltivazione e la cura delle piante comporta. Questa valenza solving-probem pone il prodotto all’ attenzione dei cosiddetti coltivatori domestici, che sono il target di primo riferimento; ma è evidente che questa caratteristica avvicinerà il prodotto a una più vasta utenza di potenziali pollici verdi che per incompetenza e difficoltà operative ne rimaneva lontana pur avendone desiderio.

Al marchio IRRIPOT con dispositivo GoStopWater (VAI e FERMATI acqua) è coniugata la payoff  “water at the right time”, la giusta acqua al momento giusto, che rende immediato il vantaggio competitivo offerto e che nessun competitor può vantare, essendo tra i sistemi di irrigazione attualmente commercializzati l’unico che evita l’ impiego del temporizzatore e degli inconvenienti che il suo uso comporta.

Il vantaggio di sopperire alla difficoltà di individuare frequenza e quantità d’acqua da somministrare alla pianta, realizza l’aspirazione fin’ ora insoddisfatta di poter avere delle piante in casa senza dover dedicare molto tempo alla loro cura e soprattutto di non dover essere necessariamente un esperto pollice verde.

4) la vendita di prodotti-servizi migliorativi rispetto agli attuali bisogni dei clienti.

Il sistema di contenitore-irrigatore IRRIPOT soddisfa un bisogno nella coltivazione e cura delle piante in vaso in ambiente domestico e come prodotto-servizio apporta un miglioramento al bisogno da soddisfare, poiché introduce una fascia di coltivatori domestici alla coltivazione idroponica su fibra di cocco e a una più razionale concimazione delle stesse con una semplice e pratica fertirrigazione.

Il prodotto avvicina una larga fascia di consumatori a quelli che attualmente sono gli utenti dei grow shop che praticano coltivazioni specializzate su fibra di cocco e che sono il mercato di riferimento dell’ IRRIPOT (mod. Rastareed) con GoStopWater reed.

Il brand, in tutte le sue applicazioni, si caratterizza per essere un Lovemark .

L’aspetto pratico e didattico accompagnerà i propri consumatori nella loro esperienza di coltivazione e cura delle piante.

5) l’offerta di prodotti-servizi volti ad intercettare nuovi bisogni sociali e ambientali

IRRIPOT GoStopWater va incontro ad una tendenza sociale che ha stili di vita sempre più sensibili alla natura, i Milleanials nei prossimi 5 anni genereranno una crescita nel settore del giardinaggio domestico pari a quella della fascia dei grandi consumatori di età pari o superiore ai 50 anni. Il sistema di contenitore-irrigatore IRRIPOT si propone come un prodotto nuovo e come tale attirerà la curiosità di molti consumatori giovani, perché rende più facile la coltivazione e manutenzione delle piante da interno degli appartamenti in cui vivono la maggior parte delle persone di 35 anni. In U.S.A. secondo la National Gardening Association i Millenianls adorano le piante da interno ormai considerate come membri della famiglia e hanno comprato nel 2017 il 31% delle piante d’ appartamento vendute. (trend confermato anche in Europa con valori simili in Germania e Danimarca)

La startup ha un modello d’impresa a “direct to consumer”, con un’attività di e-commerce del proprio sito istituzionale. I prodotti innovativi tutelati da privative industriali, che saranno veicolati tramite la piattaforma e-commerce, traggono origine da una intuizione del socio fondatore, idea maturata in ambito professionale, ma sviluppata negli anni con un’ottica da amatore, ed è in quest’ottica che il brand accompagnerà gli acquirenti del sistema di contenitore-irrigatore IRRIPOT,” massima cura con minimo sforzo”.

Coltivare in ambienti urbani nell’odierna società, oltre che gratificante, è uno spazio individuale di riconnessione alla natura. Alla coltivazione e cura delle piante in ambiente urbano sono legati indubbi benefici psicologici ed è confermato da vari studi che la presenza di piante nei luoghi di lavoro contribuisce al benessere psicofisico dei dipendenti.

Idealgreengarden propone un modello di business eco-compatibile e veicola un messaggio positivo di sensibilità e attenzione verso l’ambiente, che induce a un maggior rispetto per la natura.

Portare alla pratica del giardinaggio domestico e dell’orticoltura urbana i potenziali pollici verdi che per incompetenza e difficoltà incontrate ne rimane lontano è la Mission della società.